Il giornale on-line sul mondo dell'edilizia


Imprenditore

Un imprenditore è una persona o un ente che istituisce o gestisce un'attività economica d'impresa. Le norme che definiscono la figura dell'imprenditore e che disciplinano le attività imprenditoriali - sebbene presentino dei tratti comuni - differiscono, ovviamente, da paese a paese. In Italia viene definito imprenditore (a norma dell'articolo 2082 del Codice Civile - Libro V, Titolo II, Capo I, Sezione I): chi esercita professionalmente un'attività economica organizzata al fine della produzione o dello scambio di beni o di servizi. Il codice civile parla di "imprenditore" e non di impresa; l'impresa, sostiene la dottrina, è il frutto dell'attività che dall'imprenditore sortisce.



Impresa

Sotto il profilo del diritto, è un'attività economica professionalmente organizzata al fine della produzione o dello scambio di beni o di servizi: ciò è quanto si desume dalla definizione di "imprenditore" che all'art. 2082 fornisce il vigente codice civile italiano. Occorre non confondere il concetto di impresa con quello di azienda. L'impresa è perciò caratterizzata da un determinato scopo (produzione o scambio di beni o servizi) e dalle conseguenti modalità adottate per il suo raggiungimento (organizzazione, economicità e professionalità) attraverso l'impiego di fattori produttivi (capitale, mezzi di produzione, materie prime e forza lavoro) e relativi investimenti. È fondamentale inoltre che l'impresa procuri capitale sufficiente a coprire e superare il costo delle spese di produzione, ossia produca un guadagno o profitto o utile. Se quest'ultima non è più in grado di sopportare la spesa finisce inevitabilmente col fallire. L'impresa può essere esercitata sia da una persona fisica che da una persona giuridica.
Si parla di impresa individuale (forma individuale) quando il soggetto giuridico è una persona fisica che risponde coi propri beni delle eventuali mancanze dell'impresa: in tal caso non c'è un'autonomia patrimoniale dell'impresa e se questa viene dichiarata fallita, anche l'imprenditore fallisce.
Se l'impresa è esercitata da una persona giuridica assume invece una veste societaria (forme collettive), che può essere di varia natura: di persone, di capitali e cooperative.



Impresa artigiana

Impresa che, esercitata dall'imprenditore artigiano nei limiti dimensionali di legge, abbia per scopo prevalente lo svolgimento di un'attività di produzione di beni, anche semilavorati, o di prestazione di servizi (escluse le attività agricole e le attività di prestazione di servizi commerciali, di intermediazione nella circolazione dei beni o ausiliare di queste ultime, di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande) salvo il caso che siano solamente strumentali ed accessorie all'esercizio dell'impresa.
È altresì artigiana, secondo gli scopi ed i limiti dimensionali di legge, l'impresa esercitata e costituita in forma societaria, anche cooperativa, escluse le società a responsabilità limitata e per azioni ed in accomandita semplice e per azioni, a condizione che la maggioranza dei soci svolga in prevalenza lavoro personale, anche manuale, nel processo produttivo e che nell'impresa il lavoro abbia funzione preminente sul capitale (dall'art. 3, legge 443/85).
Ogni imprenditore con le caratteristiche dell'artigiano è tenuto ad iscriversi all'Albo Provinciale delle Imprese Artigiane. Con l'iscrizione all'Albo deriva:
• l'obbligo al pagamento dei contributi per la previdenza e l'assistenza sanitaria previste a carico degli artigiani;
• il diritto ad usufruire di sgravi fiscali, di finanziamenti agevolati (Artigiancassa) e di altri benefici ("abbattimenti" contributivi per i dipendenti).



Impresa industriale

Le imprese industriali attuano un processo di trasformazione (fisica) di materie prime e/o semilavorati, oppure di assemblaggio di parti prodotte da terzi, per ottenere prodotti fisici per il mercato (cioè non esclusivamente destinati all’autoconsumo). La produzione può essere destinata ad altre industrie, limitandosi a componenti o fasi produttive; può altrimenti condurre a prodotti finiti destinati al consumo finale. Le imprese industriali sono classificate in base all'output prodotto in settori differenti e si distinguono inoltre per dimensione, essenzialmente in base a dipendenti e fatturato: grande, media e piccola industria.



INAIL

L’Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro e la Malattie Professionali (INAIL) è un ente pubblico non economico sottoposto alla vigilanza del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali italiano. Istituito nel 1933 con lo scopo di tutelare, dal punto di vista assicurativo, le vittime degli infortuni sul lavoro. Nato come INFAIL (acronimo di Istituto Nazionale Fascista per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro) venne rinominato INAIL nel 1943, dopo la caduta del fascismo. Negli anni '60 viene fortemente ristrutturato, e viene emanato il DPR n. 1124/1965, recante il TU Inail. Dal 31 luglio 2010, con la legge 30 luglio 2010, n. 122 di conv. del d.l. 31 maggio 2010, n. 78, nell'INAIL vengono accorpate le funzioni dell'IPSEMA e dell'ISPESL contestualmente soppressi, configurando, in tal modo un unico centro a livello nazionale in materia di prevenzione, sicurezza e ricerca in materia di antinfortunistica nel mondo del lavoro.



INPS

L'Istituto Nazionale della Previdenza Sociale (INPS) è il principale ente previdenziale italiano, presso cui debbono essere obbligatoriamente assicurati tutti i lavoratori dipendenti del settore privato, oltre ad alcune categorie di lavoratori del settore pubblico e alla maggior parte dei lavoratori autonomi. La principale attività dell’INPS è quella contributiva (riscossione dei contributi) e di conseguenza previdenziale, cioè liquidazione e pagamento delle pensioni e prestazioni previdenziali e assistenziali. Le pensioni di natura previdenziale traggono il loro fondamento da un rapporto assicurativo obbligatorio, e sono quindi finanziate con i contributi dei lavoratori dipendenti, calcolati in misura percentuale sulla retribuzione.



Canale EdiliNews YouTube

Sul canale EdiliNews di YouTube potrai avere una panoramica completa e visualizzare tutti i video, costantemente aggiornati, apparsi cronologicamente sul web magazine.
Un'opportunità in più per non perdere una sola battuta di chi opera all'interno del settore edile.

NEWSLETTER

Per ricevere l'anteprima dell'ultimo numero di EdiliNews



Rss Feed

CONTATTI

Redazione e Amministrazione
Via Alessandria, 215
00198 - Roma
Tel. 06.852614
Fax. 06.85261500
info@edilinews.it